Home » Arti figurative

Arti figurative

Negli anni Venti e Trenta Milano e, più in generale, la Lombardia, offrivano una ricchissima gamma di possibilità a chiunque tentasse di affermarsi nel campo dell’arte. Eventi come le Biennali di Brera, l’Esposizione Internazionale dell’Acquerello presso la Società Permanente o la Mostra Internazionale delle Arti Decorative presso la Villa Reale di Monza, gallerie d’arte eleganti e raffinate, collezionisti e ricchi mecenati, vivaci caffè e luoghi di ritrovo, case editrici specializzate ma anche testate periodiche come “Emporium”, “L’Ambrosiano”, “Il Corriere della Sera” o “Le Arti Plastiche”, cui collaboravano i più illustri critici italiani: tutto questo faceva di Milano un palcoscenico unico, al cui fascino non si sottrassero nemmeno gli artisti russi emigrati in Italia. La Sezione Arti Figurative offre una panoramica degli eventi e dei protagonisti che contribuirono a fare del capoluogo lombardo un luogo di incontro e di scambio tra la cultura artistica italiana e quella russa.

Raccolte suggerite

Filipp Maliavine Gregorio Sciltian